Riserva naturale orientata “Isola Bella”

Lungo la costa Jonica della Sicilia, a metà strada tra Messina e Catania ed esattamente nel territorio del Comune di Taormina si trova questo scorcio di natura, incastonata tra il mare e la terra ferma e collegata a quest’ultima da una sottile lingua di sabbia, la cui forma viene continuamente modellata dalle correnti e dalle maree. La riserva naturale orientata “Isola Bella” è una riserva regionale istituita nel 1998. Il nome dell’isola è stato dato da un barone tedesco (Von Gloeden) che fu tra i primi a mettere in risalto la bellezza e il patrimonio artistico dell’isola. Dopo le precedenti gestioni, prima quella del WWF, poi quella della provincia di Messina, oggi la Riserva è sotto la gestione del centro di tutela ambientale (Cutgana) dell’Università di Catania.

La riserva è visibile soprattutto dall’Alto Belvedere di Taormina; difatti, proprio da qui, parte un piccolo sentiero che permette di raggiungere la Riserva direttamente dal centro abitato, attraverso scale e tratti di strada che conducono prima nella Strada Statale litoranea e poi fanno d’accesso alla Riserva vera e propria.

I fondali della Riserva sono ricchi di reperti, sia in chiave archeologica ma anche come relitti di navi. La vegetazione è quella tipica della macchia mediterranea, con numerosi esempi di fiordaliso di Taormina, di cavolo bianco e alcuni elementi esotici che hanno trovato nell’isola condizioni favorevoli per lo sviluppo.

La Riserva può essere visitata durante tutto l’arco dell’anno, grazie al clima mediterraneo. I periodi migliori, per la visita, restano la primavera, in cui si assiste all’esplosione dei colori, e la fine dell’estate, quando, dopo le prime piogge, la temperatura consente piacevoli soste al sole.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gestore: Cutgana – Centro Universitario per la Tutela e la Gestione degli Ambienti Naturali e degli Agroecosistemi
Centro visite e uffici: Via Terzora, 8 – 95027 San Gregorio di Catania
Tel. 095/7215769 Fax:  095/7211254

 

Visualizzazione ingrandita della mappa