Riserva naturale orientata Foce del fiume Platani

Una superficie di circa 200 ettari costituisce la zona, nei pressi del fiume Platani, nei comuni di Ribera e Cattolica Eraclea entrambi facenti parte della provincia di Agrigento, in cui ritroviamo l’area naturale protetta. La Riserva, che ha un’istituzione risalente al 1984, è gestita dall’azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana.
La principale particolarità è legata alla flora e alla fauna presenti. La flora, presenta due zone distinte: una pineta ricca di eucalipti, acacie e pini con un sottobosco tipico della macchia mediterranea (lentisco, asparago spinoso, palma nana, tamerice e carrubo); ma nello stesso tempo nei pressi della foce del fiume ritroviamo numerosi arbusti naturali come la cannuccia, il giunco, il giglio di mare, la gramigna e il vilucchio; ciò testimonia la presenza di due aree completamente diverse dal punto di vista ambientale.
L’istituzione della riserva nasce con uno scopo ben preciso, ovvero proteggere l’ecosistema costiero e le numerose specie di uccelli presenti sia stanziali che migratori. Testimoniata la presenza dell’airone cenerino, del gabbiano reale, dell’airone rosso e del falco di palude.
Tra le meraviglie del luogo, bisogna segnalare la falesia di Capo Bianco, costituita da rocce a picco sul mare che richiamano un paesaggio molto particolare vivendo sulla vicinanza tra caratteristiche marine e quasi montane. La falesia rappresenta il primo approdo per molti uccelli migratori provenienti dall’Africa e, grazie alla diversificazione degli ambienti, offre rifugio ad una flora rigogliosa e variegata, quindi di conseguenza, ad un’avifauna ricca e variegata. Come conclusione a tutto questo la presenza, sullo sfondo, dei resti dell’antico teatro greco che includono un misto storia – turismo di notevole importanza.

sentiero-interno

 

Gestore:  Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana Tel.  0922 594599 ‎


Visualizzazione ingrandita della mappa