Palazzo Adriano e Valle del Sosio: Riserva naturale orientata

All’interno del Parco dei Monti Sicani si trova la riserva di Palazzo Adriano e Valle del Sosio, nelle province di Agrigento (con i comuni di Bivona e Burgio) e di Palermo (con i comuni di Chiusa Sclafani e Palazzo Adriano); la Riserva, istituita nel 1997, soppressa nel 2012 e inglobata all’interno del Parco dei Monti Sicani, è gestita dall’Azienda Regionale Foreste Demaniali ed ha un’estensione di quasi 6000 ettari, lungo le rive del fiume Sosio. Una prima particolarità riguarda la geologia, in quanto, le rocce presenti, sono definite le più antiche di tutta la Sicilia.

La vetta più elevata della zona è la Montagna delle Rose (1436 metri), ove possiamo ritrovare una parte forestale costituita da lecci, il raro carpino nero, il pioppo nero e, nei pressi delle zone più umide, il salice. Una delle parti più affascinanti è rappresentata dal bosco di Sant’Adriano, formato da una zona che raggiunge un dislivello di circa 1000 metri, caratterizzato da pendii, altopiani e rocce. La macchia mediterranea rappresenta la flora di quest’ambiente, quindi ritroviamo lecci, roverelle, querce, frassini e aceri; ma, nello stesso tempo anche pini e cipressi. Il sottobosco è caratterizzato dalla presenza di numerose e bellissime orchidee.

Riserva naturale orientata Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

I diversi habitat presenti comportano una fauna variegata e ricca; il gatto selvatico, difficile da vedere poiché è più un animale notturno, la martora e il cinghiale sono solo alcuni esempi tipici della zona. Tra i mammiferi conigli, volpi e istrici. Nelle acque, accanto a rospi e rane sono presenti la tartaruga palustre e la vipera comune. Moltissime le specie di uccelli presenti: tra i predatori l’aquila, sia quella Reale che quella Bonelli (presente solo nelle due isole maggiori dell’Italia), il capovaccaio (un piccolo avvoltoio che si ciba di animali morti o anche di sterco, di conseguenza si ritrova spesso vicino alle mandrie al pascolo), il nibbio reale, diverse specie di falchi e la poiana. Tra le altre specie da sottolineare il picchio rosso e la coturnice di Sicilia, quest’ultima a forte rischio di estinzione causa le continue modifiche dell’habitat. Per concludere, numerose le specie di insetti presenti: lepidotteri e libellule rendono unico lo spettacolo che offrono, soprattutto nel periodo primaverile.

riservamenta

Gestore:  Ente Parco dei Monti Sicani Palazzo Adriano e Valle del Sosio
Centro visite e uffici:  Via Nazionale, 55 – 95011 – Calatabiano (CT)
Tel.  091 7078559 – 091 7077046 Fax. 091 7077877 


Visualizzazione ingrandita della mappa