Seleziona una pagina

 Cecilio di Calacte

Le notizie su Cecilio di Calacte non sono molte e nello stesso tempo probabilmente anche poco veritiere. Si sa che nacque a Caronia, in provincia di Messina, nel primo secolo a.C. e che abbia esercitato la pratica di retore appunto nella regione siciliana. Ci sono notizie certe sulla sua presenza a Roma al tempo dell’imperatore Augusto. Come dicevamo fu un grande retore, in particolare sotto la guida di Apollodoro di Pergamo, e quasi certamente seguace dello stile attico che, con le sue caratteristiche di semplicità e rispetto della tradizione si opponeva a quello asiano in cui invece erano diffuse ornamenti e novità.

Cecilio di Calacte

Proprio per opporsi alle teorie asiane scrisse diversi trattati; tra i più noti ne ricordiamo due: Contro i Frigi (erano chiamati così i seguaci dell’asianesimo) e Differenze tra atticismo e asianesimo (in cui vengono richiamati dieci oratori da prendere come esempio per quel che riguarda la retorica attica). La sua opera più celebre e sicuramente più importante rimane il trattato “De Sublime” in cui vengono contenute le sue teorie estetiche e contemporaneamente viene rappresentato il suo stile. Purtroppo tutte le opere di Cecilio di Calacte (Calacte richiama l’antico nome di Caronia) sono andate perdute.

Pin It on Pinterest

Share This