Seleziona una pagina

8 dicembre “U diavulazzu” a Caltabellotta

Contemporaneamente alla festa dell’Immacolata Concezione, l’otto dicembre a Caltabellotta, la tradizione vuole che venga bruciato “U Diavulazzu”, cioè un pupazzo fatto di paglia, carta e stracci che mostra l’aspetto di un diavolo. Il “diavolo” viene collocato su un’inferriata che si affaccia alla piazza di S. Maria dell’Itria e, verso il tramonto, viene bruciato con il sottofondo di fuochi d’artificio accompagnati dalle grida degli spettatori. Questa rito richiama un antico culto religioso che richiedeva sacrifici umani. Oggi, però, questa manifestazione vuole mettere in evidenza il trionfo del Cristianesimo sul paganesimo e quella del bene sul male.

 

Pin It on Pinterest

Share This