Seleziona una pagina

La suggestione e le emozioni che sono in grado di procurare i miti e le leggende legate all’isola siciliana sono davvero elevate. Grazie alle diverse dominazioni che si sono susseguite nel corso della storia, la Sicilia può vantare molti miti, molte leggende sia sacre che profane legate alla tradizione greca, alla religione e alle credenza popolari.

Fata Morgana

La leggenda richiama le invasioni barbariche. Giunti nei pressi della città di Reggio Calabria i Barbari si trovarono di fronte lo stretto che divide Calabria e Sicilia; non avendo imbarcazioni per oltrepassarlo il re si chiedeva come raggiungere l’isola. Improvvisamente apparve una donna molto bella che fece apparire la Sicilia proprio vicina alle sponde calabre. Si tratta di Morgana che viveva in un palazzo di cristallo tra l’Etna e lo stretto di Messina; sempre secondo la leggenda Morgana, uscendo dall’acqua con un carro trainato da sette cavalli, gettando tre sassi nel mare lo faceva diventare di cristallo, riuscendo così a riflettere le immagini. Grazie a questo riuscì ad ingannare il re barbaro che, raggirato dal movimento dei castelli aerei balza da cavallo e si getta in acqua credendo di approdare a Messina con un paio di bracciate, ma in realtà naufraga tra le braccia della fata. Tutto era un miraggio, un gioco di luci che spesso si ammira nello stretto di Messina a causa delle particolari condizioni atmosferiche.

Pin It on Pinterest

Share This