Seleziona una pagina

Parlare di prodotto tipico all’interno dell’ambito “culinario” significa considerare un legame con l’area geografica cui esso appartiene; tali legami sono dati da caratteristiche legate al clima, al terreno, all’acqua, al soffiare dei venti ma anche all’abbondanza delle precipitazioni o alle erbe che crescono spontaneamente. Il termine “tipico” fa anche riferimento all’uso di tecniche colturali tradizionali o all’aggiunta di ingredienti soggettivi magari tramandati da padre in figlio o infine da processi di lavorazione trasmessi dagli antenati.
I prodotti tipici cercano di proteggere ciò che di significativo e di unico una località può offrire ma nello stesso tempo essi rappresentano una vera e propria ricchezza economica e culturale che contribuisce allo sviluppo, alla scoperta di molte località che altrimenti sarebbero sconosciute.
Ecco un elenco, suddiviso per generi alimentari, dei prodotti tipici siciliani; la nostra scelta vuole elencare solo i prodotti realmente certificati come prodotti agroalimentari italiani da parte del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

OLIO

Olio extravergine di oliva

La particolarità dell’olio siciliano è quella che esso si ricava dal frutto e non dal seme; ciò comporta la presenza di molte vitamine soprattutto se viene consumato al crudo. L’olio extravergine è il prodotto tipico della dieta mediterranea ed esso viene usato come condimento (insalate e primi piatti) ma anche per le fritture e come alimento di conservazione (prodotti conservati sottolio). Altro aspetto importante che questo alimento è privo di grassi saturi (dannosi) mentre è ricco di quelli monoinsaturi e polinsaturi che portano ad una diminuzione del colesterolo.

Pin It on Pinterest

Share This