Seleziona una pagina

La suggestione e le emozioni che sono in grado di procurare i miti e le leggende legate all’isola siciliana sono davvero elevate. Grazie alle diverse dominazioni che si sono susseguite nel corso della storia, la Sicilia può vantare molti miti, molte leggende sia sacre che profane legate alla tradizione greca, alla religione e alle credenza popolari.

Il Rapimento di Proserpina

Proserpina era figlia di Demetra la dea della vegetazione e dell’agricoltura; Ade, dio degli inferi, la rapisce mentre sta raccogliendo dei fiori nei pressi del lago di Pergusa (Enna) in quanto innamorato di lei. Le grida della fanciulla, mentre stava per varcare su un carro il regno dei morti, vennero udite dalla madre che, per nove giorni e nove notti cercò invano la figlia nel cratere dell’Etna. Dopo aver saputo del rapimento, decise di non ritornare più in cielo se non dopo aver riavuto la figlia. Mancando Demetra la terra iniziò ad essere improduttiva e secca. Allora Zeus, non riuscendo a convincere Ade a restituire Proserpina alla madre raggiunse un compromesso con lo stesso dio degli inferi; Proserpina sarebbe rimasta con lui per quattro mesi l’anno (i mesi invernali in cui Demetra è triste e dunque la terra spoglia e improduttiva) e otto mesi con la madre (quelli in cui la terra fiorisce e dà agli uomini le sue ricchezze).

Pin It on Pinterest

Share This