Seleziona una pagina

La suggestione e le emozioni che sono in grado di procurare i miti e le leggende legate all’isola siciliana sono davvero elevate. Grazie alle diverse dominazioni che si sono susseguite nel corso della storia, la Sicilia può vantare molti miti, molte leggende sia sacre che profane legate alla tradizione greca, alla religione e alle credenza popolari.

Il terremoto del 1693

A tale calamità sono legate due leggende catanesi.

La prima ci racconta come la mattina del 10 gennaio 1693 al palazzo del barone catanese Don Arcaloro Scammacca si sia presentata una maga del posto raccontando un proprio sogno in cui Sant’Agata supplicava il Signore a salvare la propria città dal terremoto ma il Signore a causa dei peccati dei catanesi rifiutò la grazia. Il barone allora rifugiatosi in aperta campagna aspettava con un orologio in mano che l’evento accadesse.

La seconda fa riferimento al vescovo di Catania Francesco Carafa. Attraverso le su preghiere si dice che il vescovo avesse allontanato per ben due volte il terremoto dalla propria città; ma dopo appena un anno dalla sua morte avvenuta nel 1692, Catania venne distrutta dal cataclisma.

Il terremoto del 1693

 

Pin It on Pinterest

Share This